Aprile 2017





Il medico di campagnarecensione di Mauro Lanari

Contagiosamente sommesso ed emozionante, un “unfeel-good-movie alla francese con qualche venatur’amara” (Nepoti). “Evitate le temute lacrime e, ancor meglio, la banalità d’una love story tra i due magnifici protagonisti” (Bertarelli). Rovinose le due scene conclusive…