Addio a Nicolas Roeg, che diresse David Bowie nel film L’uomo che cadde sulla Terra

Si è spento nella giornata di oggi, all’età di 90 anni, il celebre regista e direttore della fotografia britannico Nicolas Roeg, che nel 1976 diresse il debutto cinematografico di David Bowie nel ruolo dell’alieno protagonista del cult fantascientifico L’uomo che cadde sulla terra.
Nato a Londra nel 1928, Roeg si avvicina al mondo del cinema già durante il periodo del servizio militare, facendo da proiezionista di film per la sua unità e familiarizzando in seguito anche con il montaggio e la fotografia grazie ai lavori svolti presso i Marylebone e Borehamwood Studios.
La svolta arriva quando nel 1962 ha l’occasione di curare la fotografia del celebre Lawrence D’Arabia di David Lean, a cui seguiranno anche Farhenheit 451 di Francois Truffaut e Via dalla pazza folla di John Schlesinger, che lo consacrano come uno dei più grandi direttori della fotografia britannici della sua epoca.
Nei primi anni ’70, all’età di 40 anni, Roeg passa alla regia debuttando con il controverso e censurato Sadismo, che con protagonista un giovane Mick Jagger tratta tematiche come omosessualità, uso di droghe e sesso. La sua collaborazione con le star del mondo musicale non finiscono qui, perché nel 1976 Roeg dirige anche lo sci-fi L’uomo che cadde sulla terra, con protagonista David Bowie al suo primo, memorabile ruolo sul grande schermo.
Tra i suoi altri successi possiamo ricordare anche L’inizio del cammino del 1971, A Venezia… un dicembre rosso shocking del 1973 e Chi ha paura delle Streghe? del 1990, adattamento del racconto per bambini di Roald Dahl, che vedeva tra le sue protagoniste anche la grande Angelica Houston.
Ad annunciare la scomparsa del regista, che lo scorso agosto aveva compiuto 90, è stato suo figlio, Nicolas Roeg Jr.
Fonte: BBC
Foto: Getty
L’articolo Addio a Nicolas Roeg, che diresse David Bowie nel film L’uomo che cadde sulla Terra proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa