Andrew Garfield rivela come perse un celebre ruolo: «Non pensavano fossi abbastanza bello»

Durante una chiacchierata ai microfoni di Entertainment Tonight, Andrew Garfield ha raccontato di quando tentò di entrare nel cast del film Le cronache di Narnia – Il principe Caspian, secondo film della saga fantasy tratta dai romanzi di C.S. Lewis, per interpretare proprio il personaggio cui faceva riferimento il titolo.

L’interprete a quanto pare ci sperava molto, ma le cose non andarono per il verso giusto: «Ero disperato, feci un provino per il principe Caspian nelle Cronache di Narnia e mi ritrovai a pensare: “Potrebbe segnare una svolta, potrebbe essere il ruolo giusto”. Poi quell’attore bello e in gamba chiamato Ben Barnes fu scelto al posto mio. La scelta era tra noi due, ne ero ossessionato».

Ci fu anche un motivo ben preciso per cui Garfield fu scartato, e a quanto pare risiedeva nel suo aspetto fisico: «Dopo aver tormentato la mia agente alla fine lei mi disse: “Non pensano tu sia abbastanza bello, Andrew”. Ben Barnes è un uomo bellissimo e di grande talento e ripensandoci non sono triste per quella decisione visto che fece un lavoro fantastico» (il personaggio tornò poi anche nel terzo film, Il viaggio del veliero). 

Nel frattempo è passato quasi un mese dall’arrivo nelle sale di Spider-Man: No Way Home, finalmente la fase spoiler è stata superata e di recente Andrew Garfield si è sentito libero di parlare del suo coinvolgimento nel progetto. La sua presenza nel lungometraggio era infatti una vera e propria sorpresa che i Sony e Marvel Studios hanno voluto concedere ai fan e non stupisce quindi che abbiano fatto di tutto per mantenere il segreto. Anche se questo ha significato per l’attore rinunciare alla prima del film e aspettare diverse settimane per poter parlare della sua esperienza sul set e il rapporto con il collega Tom Holland. 

Foto: Getty (Gregg DeGuire/WireImage)

Fonte: ET




Leggi la notizia completa