Avengers: Endgame, secondo un’assurda teoria, Morgan Stark non è mai stata reale

Il sito Comicbook ha appena diffuso una teoria relativa ad Avengers: Endgame che vi lascerà letteralmente senza parole.
Secondo l’utente che l’ha pubblicata, Morgan Stark non è mai stata reale. O meglio, esiste fisicamente, ma non sarebbe affatto una bambina vera, bensì una cyborg ideata dallo stesso Tony, che con il passare del tempo ha iniziato a trattarla come se fosse la sua vera figlia. 
Un’ipotesi piuttosto folle e inverosimile, che tuttavia si basa su alcuni dettagli che l’autore ci tiene a sottolineare. Innanzitutto – spiega il post condiviso dall’utente su Twitter – le interazioni tra Pepper e Morgan sono minime rispetto a quelle che la bambina ha con suo padre. Probabilmente perché la donna è cosciente di trovarsi di fronte ad un robot, a differenza di Tony, che ormai sembra non essere più in grado di distinguere la realtà dall’immaginazione.
Anche gli altri Avengers sarebbero consapevoli della cosa, tant’è che quando Stark dice agli altri di dover stare attento “perché ora ha una figlia”, Cap e Natasha abbassano lo sguardo lasciando trasparire un certo sconforto, che secondo la teoria sarebbe appunto legato a questa consapevolezza: Tony è impazzito ed è convinto di essere realmente padre.
Infine, e si tratta forse del dettaglio più assurdo tra tutti, la frase “I love you 3000” farebbe semplicemente riferimento al modello del cyborg, che stando al post si chiamerebbe ILU 3000. Insomma, niente più magia e tenerezza dietro alla celebre battuta che ha scaldato il cuore dei fan durante la visione.
Certo, probabilmente si tratta della teoria più folle e inverosimile mai concepita, ma c’è da dire che in pochissimo tempo è riuscita a diventare virale sul web, tanto da aver attirato l’attenzione di vari siti a tema, segno che forse per qualcuno si tratta di un’ipotesi convincente o quantomeno interessante. Voi che ne pensate?
L’articolo Avengers: Endgame, secondo un’assurda teoria, Morgan Stark non è mai stata reale proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa