Black Widow: ecco perché secondo Florence Pugh il cinecomic Marvel “sarà terrificante”

Negli Stati Uniti è uscito il libro ufficiale del film Black Widow, il cinecomic con Scarlett Johansson in arrivo nelle sale cinematografiche a maggio 2021 dopo il rinvio causa COVID-19.

Il sito Yahoo, per l’occasione, ha riportato alcune dichiarazioni presenti all’interno del volume, nelle quali la co-protagonista Florence Pugh definisce la storia del film “terrificante”.

«La storia che racconteremo sarà terrificante – dice per l’appunto Pugh – È una storia di donne vittime di violenza, addestrate per diventare macchine assassine. Come Scarlett ha ripetuto più volte, questo era il momento giusto per raccontare la storia di Vedova Nera. Non ignoreremo il fatto che questa è essenzialmente la storia di alcune donne che si riprendono la propria vita. Ed è anche un film dei Marvel Studios. È raro, ma anche molto emozionante, far parte di un progetto simile».

Il film sarà ambientato dopo lo scontro che ha visto protagonista Vedova Nera all’aeroporto in Captain America: Civil War, collocandosi in un arco temporale intermedio tra quest’ultimo e Avengers: Infinity War. Natasha si ritroverà costretta a immergersi nel suo passato e passerà il testimone al personaggio della Pugh, come ampiamente anticipato nei mesi scorsi. Per l’attrice il suo personaggio, assassina e parte del Programma Vedova Nera, è una sorta di “sorella fastidiosa” di Natalia e il loro legame è assolutamente centrale nel film.

Diretto da Cate Shortland, il film, 24esimo del MCU e primo della Fase 4, vede nel cast Scarlett Johansson nei panni della protagonista ma anche David Harbour (Guardiano Rosso), la già citata Florence Pugh (Yelena Belova), O-T Fagbenle e Rachel Weisz (Melina).

La nuova data d’uscita americana, per il momento, è fissata al 7 maggio 2021.

Fonte: Yahoo! Movies

L’articolo Black Widow: ecco perché secondo Florence Pugh il cinecomic Marvel “sarà terrificante” proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa