Donald Trump accusa Alec Baldwin per l’incidente sul set di Rust: «Forse ha caricato lui la pistola»

L’ex Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha commentato il terribile incidente avvenuto sul set di Rust, il nuovo film di Alec Baldwin, in cui è stato ferito il regista e uccisa la direttrice della fotografia, Halyna Hutchins.

Trump ha mosso pesanti accuse nei confronti dell’attore, per il quale nutre una profonda antipatia fin dalla sua dissacrante imitazione al Saturday Night Live. Il politico ha accusato Baldwin di essere in qualche modo “responsabile” dell’incidente:

«È un ragazzo problematico. C’è qualcosa che non va in lui. L’ho osservato per anni. Fa a pugni con i giornalisti», commenta Donald Trump durante il podcast del conservatore Chris Stigall. «È un pazzoide. E di solito, quando c’è qualcuno del genere, sai, secondo me, c’entra qualcosa. Forse ha addirittura caricato lui la pistola».

Mentre proseguono le indagini per accertare la dinamica dell’incidente, Alec Baldwin ha commentato per la prima volta la vicenda: «Era mia amica. Il giorno in cui sono arrivato a Santa Fe e abbiamo iniziato le riprese, siamo andati a cena fuori con lei e il regista Joel Souza», spiega l’attore. «Eravamo una troupe veramente affiatata, stavamo per girare un ottimo film insieme, e poi è capitato questo orribile incidente».

Baldwin specifica di non poter commentare nel dettaglio la questione per via delle indagini ancora in corso da parte del dipartimento di polizia di Santa Fe. Secondo gli ultimi aggiornamenti, quella pistola di scena “era stata usata da alcuni componenti della troupe per gioco fuori dal set, utilizzando proiettili veri”. Questo potrebbe spiegare perché conteneva munizioni reali anche nel momento in cui è stata usata in scena.

Fonte: Deadline

Foto: Getty Images (Scott Olson)

LEGGI ANCHE: Alec Baldwin commenta per la prima volta l’incidente sul set di Rust: «Era mia amica»

«Triste e sotto shock»: Alec Baldwin rompe il silenzio sulla tragedia del set di Rust




Leggi la notizia completa