Ecco l’assurdo motivo per cui Bill Murray aveva accettato di doppiare Garfield

Nel corso degli anni 2000 abbiamo visto Bill Murray lavorare con cineasti del calibro di Wes Anderson, Sofia Coppola e Jim Jarmusch, quindi è abbastanza strano ancora oggi pensare che in quel periodo, l’attore aveva accettato anche di doppiare Garfield nell’adattamento live action del 2004. Eppure, sappiate che quella decisione è stato il frutto di un incredibile errore: come rivela Screenrant, infatti, Murray aveva semplicemente letto male il nome dello sceneggiatore sul copione!
Stando al sito, il nostro era convinto che lo script del film portasse la firma di Joel Coen, l’acclamato cineasta (assieme al fratello Ethan Coen) di film come Non è un paese per vecchi, Il Grinta e Ave, Cesare! Peccato solo che in verità, lo sceneggiatore di Garfield sia invece Joel Cohen con l’h! Insomma, uno che coi Coen non c’entra proprio nulla!
Garfield, ricordiamo, è stato un discreto successo al box office (con 200 milioni di dollari worldwide), ma a massacrarlo sono stati invece i critici. Successivamente, Murray è poi tornato a doppiare il celebre gatto nel sequel del 2006 (stavolta, consapevole del vero nome dello sceneggiatore), che però ha guadagnato meno rispetto al primo film.
Fonte: SR
L’articolo Ecco l’assurdo motivo per cui Bill Murray aveva accettato di doppiare Garfield proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa