El Camino, secondo il regista Vince Gilligan: «Non è un film che aveva ragione di esistere»

Vince Gilligan, ovvero la mente dietro Breaking Bad – nonché regista di El Camino – sta continuando a regalarci dettagli interessanti sul recente film spin-off con protagonista Jesse Pinkman. E se proprio ieri vi abbiamo rivelato qual era la sua idea originale per la scena conclusiva – che di certo avrebbe lasciato l’amaro in bocca ai fan -, oggi vi riportiamo alcune recenti dichiarazioni che fanno intuire quanto in fondo, anche per lo stesso Gilligan, il progetto non fosse tutto sommato necessario alla luce del finale di Breaking Bad.
Intervistato da Rolling Stone, il regista ha infatti ammesso che – essendo la serie originale un prodotto che si regge in piedi perfettamente da solo – El Camino non è in verità un film imprescindibile per i fan, ma piuttosto un dono:
«[…] probabilmente non è qualcosa che dovrei dire, ma per ripetere la cosa, questo film, strettamente parlando, non aveva ragione di esistere. Sostengo che Breaking Bad si regga perfettamente in piedi da solo. E sono dannatamente orgoglioso di questo. Questa cosa era iniziata in maniera quasi insignificante, per poi trasformarsi in un film evento dal grosso budget di cui non potrei andare più fiero. Netflix è stato meraviglioso, così come la Sony che ci ha permesso di realizzare il progetto. Ma alla fine, da fan di Breaking Bad, è necessario vederlo per avere un’esperienza completa? No, davvero. Ma spero che la gente lo prenda per quello che è: qualcosa che vorrebbe essere un regalo per i fan e per Aaron Paul, che credo meriti davvero tanti altri film di cui essere la star protagonista. È qualcosa che stato fatto per amor suo, qualcosa che spero le persone apprezzeranno e da cui trarre profonda soddisfazione.»
Cosa ne pensate? Siete d’accordo con il regista?  
L’articolo El Camino, secondo il regista Vince Gilligan: «Non è un film che aveva ragione di esistere» proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa