Festival del Cinema di Venezia 2020, i premi: vince Nomadland, Pierfrancesco Favino miglior attore

È Nomadland di Chloé Zhao il Miglior Film della 77a Mostra del Cinema di Venezia, il primo grande festival internazionale in presenza dopo l’emergenza Covid-19. Nell’edizione all’insegna delle donne, con la giuria presieduta da Cate Blanchett, ha vinto una regista con una storia di coraggio al femminile interpretata da Frances McDormand, una donna che decide di lasciare la sua casa per vivere sulla strada e conoscere meglio la sua America. I premi della Mostra sono stati consegnati sabato 12 settembre nella cerimonia di chiusura. La Coppa Volpi per il Miglior Attore è di Pierfrancesco Favino per Padrenostro di Claudio Noce, nel ruolo del papà del piccolo protagonista, ispirato al vero padre del regista. La Miglior Attrice invece è Vanessa Kirby per Pieces of a Woman di Kornél Mundruczó: per la regina Margaret di The Crown, al suo primo ruolo da protagonista al cinema (ma a Venezia era presente anche nel film The World to Come) è la consacrazione definitiva sul grande schermo.
La cerimonia è iniziata con la poesia di Mariangela Gualtieri nove marzo duemilaventi, e con il brano di Diodato Adesso, emozionanti racconti in versi dei mesi del virus e del lockdown, per segnare subito la differenza di un’edizione della Mostra storica e “miracolosa”, come l’ha definita la stessa Cate Blanchett. E come ha sottolineato la madrina Anna Foglietta, commossa, per la prima volta percorrendo una platea diversa da sempre, semivuota per il distanziamento sociale. Qui sotto, tutti i premi della 77a Mostra del Cinema di Venezia.
Vanessa KirbyVENEZIA 77
Leone d’Oro: NOMADLAND di Chloé Zhao
Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: NUEVO ORDEN di Michel Franco
Leone d’Argento per la miglior regia: Kiyoshi Kurosawa per SPY NO TSUMA (WIFE OF A SPY)
Premio Speciale della Giuria: DOROGIE TOVARISCHI! (DEAR COMRADES!) di Andrei Konchalovsky
Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Vanessa Kirby per PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó
Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: Pierfrancesco Favino per PADRENOSTRO di Claudio Noce
Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore esordiente: Rouhollah Zamani per KHORSHID (SUN CHILDREN) di Majid Majidi
Premio per la miglior sceneggiatura: Chaitanya Tamhane per THE DISCIPLE 
Premio Opera Prima Luigi de Laurentiis: LISTEN di Ana Rocha de Sousa
NomadlandSezione ORIZZONTI
Premio Orizzonti per il Miglior Film: DASHTE KHAMOUSH (THE WASTELAND) di Ahmad Bahrami
Premio Orizzonti per la migliore regia: Lav Diaz per LAHI, HAYOP (GENUS PAN)
Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: LISTEN di Ana Rocha de Sousa
Premio Orizzonti per la migliore attrice: Khansa Batma in ZANKA CONTACT di Ismaël El Iraki
Premio per la miglior interpretazione maschile: Yahya Mahayni in THE MAN WHO SOLD HIS SKIN di Kaouther Ben Hania
Premio Orizzonti alla miglior sceneggiatura: I PREDATORI di Pietro Castellitto
Premio Orizzonti al miglior cortometraggio: ENTRE TÚ Y MILAGROS di Mariana Saffon
Sezione VR
Gran Premio della Giuria per la migliore opera VR immersiva: THE HANGMAN AT HOME – AN IMMERSIVE SINGLE USER EXPERIENCE di Michelle e Uri Kranot
Miglior storia Venice VR: SHA SI DA MING XING (KILLING A SUPERSTAR) di Fan Fan
Migliore esperienza VR immersiva: FINDING PANDORA X di Kiira Benzing
L’articolo Festival del Cinema di Venezia 2020, i premi: vince Nomadland, Pierfrancesco Favino miglior attore proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa