Il Signore degli Anelli, Elijah Wood sorprende i fan dei libri di Tolkien: “È ridicolo, è la mia croce”

Il 2021 è un anno fondamentale per alcune importanti saghe cinematografiche: si celebrano i 20 anni dall’uscita nelle sale del primo Harry Potter, ma anche dell’inizio di una trilogia che ha segnato per sempre la storia del cinema, ovvero Il Signore degli Anelli.

In attesa di vedere cosa stanno combinando gli Amazon Studios con la serie tv ambientata nella Seconda Era, i tre film di Peter Jackson restano ancora intoccabili per molti fan. Un adattamento quasi perfetto e assolutamente epico dei libri di J.R.R. Tolkien, che tuttavia un insospettabile protagonista non ha ancora letto. Parliamo di Elijah Wood, Frodo Baggins dalla Compagnia dell’Anello fino al cameo ne Lo Hobbit.

Lo ha dichiarato, non senza qualche imbarazzo, durante un’intervista a Esquire. Parlando dell’esperienza del Signore degli Anelli, ha sottolineato il fatto che realizzare quei tre colossali film in un’epoca pre Internet 2.0 ha facilitato il compito: «Esisteva Theonering.com, c’erano occhi su di noi, ma nulla di paragonabile al livello di attenzione che esiste ora», ha detto. Proprio per questo, al tempo hanno potuto semplicemente affidarsi al reparto creativo dietro ai film e non ha mai finito i libri:

«Il libro è denso e verboso, incredibile, bellissimo, ma pesante. Ho trovato difficile leggere il libro con tutto il lavoro che stavo facendo sul personaggio. Ho concentrato l’attenzione solo sul vivere nel mondo del personaggio descritto in sceneggiatura e mi sono affidato al processo creativo. Non l’ho ancora letto, 20 anni dopo. È ridicolo che non l’abbia fatto. È la mia croce da portare addosso. È così stupido, tutti quanti l’hanno letto»

In effetti, la notizia potrebbe sorprendere parecchio i fan: per un Henry Cavill talmente immerso nel mondo di The Witcher da poter citare a memoria frasi sparse dai libri di Andrzej Sapkowski, c’è un Elijah Wood che non è passato tra le pagine di Tom Bombadil prima di vestire i panni di Frodo. Non un passaggio obbligatorio da fare, ma si sa che ai fan piace sapere che chi è chiamato a dare il volto ai proprio personaggi preferiti è al 100% coinvolto nel progetto.

Leggi anche: Il Signore degli Anelli, Elijah Wood ha dubbi sulla trilogia: «Oggi non sarebbe la stessa»

Legi anche: Il Signore degli Anelli: 18 anni dopo Peter Jackson svela la scena fondamentale della trilogia

Leggi anche: Il Signore degli Anelli, Sean Astin svela la critica di Peter Jackson che lo devastò: «Dolorosa e brutale»

Foto: New Line Cinema

Fonte: Esquire




Leggi la notizia completa