Il signore degli anelli: Nicolas Cage rifiutò un ruolo pazzesco, ma non è pentito

Nicolas Cage, che ha avuto una carriera lunga e piena di ruoli interessanti, ha rivelato recentemente di aver rifiutato di partecipare a Il signore degli anelli.

L’attore, che ha vinto un Oscar per Via da Las Vegas e lavorato per grandi registi come David Lynch, dice di non avere grossi rimpianti.
Come nella carriera di ogni divo che si rispetti ci sono state delle occasioni mancate (vi ricordate il Superman di Burton che doveva vederlo protagonista?), ma Cage in una recente intervista al magazine Newsweek ha detto di non esserne pentito. 

«Non ho davvero rimpianti. Penso che il rimpianto sia una perdita di tempo. Cerco di andare sempre avanti invece di soffermarmi sul passato o sui film che potrei aver fatto. Certamente c’erano film da cui avrei tratto beneficio se le circostanze della mia vita mi avessero permesso di girarli».

Ed ecco quale ruolo ha rivelato di non aver potuto accettare: «Il Signore degli Anelli. Quella trilogia. Aragorn. O The Matrix. Quei film, posso guardarli. Posso godermeli come uno spettatore del pubblico. Io non guardo davvero i miei film. E quindi quel genere di film ho davvero la gioia di guardarli, specialmente Il Signore degli Anelli».

L’attore ha spiegato perché non ha potuto accettare quel ruolo: «C’erano diverse cose nella mia vita in quel momento che mi impedivano di viaggiare e stare lontano da casa per tre anni». 

Il suo rifiuto è stato la fortuna per Viggo Mortensen, che con il ruolo di Aragorn è entrato nella leggenda del cinema. 

E voi lo avreste visto in quel ruolo? Ditecelo sulla nostra pagina facebook

L’articolo Il signore degli anelli: Nicolas Cage rifiutò un ruolo pazzesco, ma non è pentito proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa