Jake Gyllenhaal: l’attore è “mortificato” dalle frecciatine lanciate da Taylor Swift nel brano All Too Well

La scorsa settimana Taylor Swift ha presentato All Too Well, cortometraggio scritto e diretto dalla stessa cantautrice – ed interpretato da Sadie Sink e Dylan O’Brien – che fa da sfondo all’omonimo brano del 2012 ripubblicato in una versione integrale della durata di 10 minuti – l’originale era di 5:28. Il corto è un dramma romantico basato proprio sulle premesse della canzone, scritta da Taylor Swift subito dopo la fine della relazione con l’attore Jake Gyllenhaal e in parte dedicata al loro trascorso come coppia e alla successiva rottura. I due si sono frequentati per circa tre mesi a partire dall’ottobre del 2010, troncando definitivamente i loro rapporti a dicembre, subito dopo il ventunesimo compleanno della cantante. All’epoca l’attore aveva invece 30 anni.

Un dettaglio, quello dell’età, che viene menzionato proprio nel testo della canzone, dove Taylor Swift parla di come il suo partner le dicesse che i problemi nella loro relazione erano legati proprio al fatto che lei avesse solo 20 anni. “You said if we had been closer in age maybe it would have been fine”, ovvero “Hai detto che se fossimo stati più vicini di età forse sarebbe andato tutto bene”.

In un’altra strofa, la cantautrice allude però al fatto che, nonostante lui si lamentasse di questa differenza, continuerebbe ad avere ragazze altrettanto giovani: ‘ll get older but your lovers stay my age”, in italiano “Io invecchierò, ma le tue amanti continueranno ad avere la mia età”.

Si tratta di estratti che non erano contenuti nella versione pubblicata nel 2012 e che dunque solo ora stanno facendo discutere, anche alla luce della nuova love story di Jake Gyllenhaal, che nel 2018, all’età di 37 anni, ha iniziato una relazione con la modella francese Jeanne Cadieu, che all’epoca ne aveva 22. Sostanzialmente coetanea della cantante nel periodo della sua love story con l’attore. 

A tal proposito, l’interprete del recente The Guilty e del nuovo thriller Ambulance di Michael Bay – in arrivo nel 2012 –, secondo quanto appreso da L&S Magazine, si è detto “mortificato dal fatto che Taylor lo abbia preso di mira in All Too Well”. La fonte del sito, che a quanto pare è molto vicina all’attore, ha poi aggiunto che “lui è una persona molto riservata e fa di tutto per evitare i drammi, quindi vedere che la loro avventura di tre mesi è stata trascinata in una canzone e sentire la gente spettegolare a tal proposito, è una pillola difficile da mandare giù”.

Cosa ne pensate? Per chi se lo fosse perso, qui di seguito trovate il cortometraggio di Taylor Swift:

Foto: Getty (Dimitrios Kambouris, Steve Granitz)




Leggi la notizia completa