James Gunn è morto? No! Ecco perché il web ne era convinto e il regista ha dovuto smentire

James Gunn è morto: la notizia ha fatto il giro del web, gettando nello sconforto milioni di fan. E si tratta di un annuncio assolutamente vero: a morire però non è stato il regista di Guardiani della Galassia ma il suo omonimo James E Gunn, 97 anni, celebre autori di romanzi di fantascienza. 

Gunn, che è stato anche professore all’Università del Kansas e ha vinto il Premio Hugo per il suo saggio Isaac Asimov: The Foundations of Science Fiction, è scomparso lo scorso dicembre. La notizia era già stata diffusa da Hollywood Reporter, ma non aveva suscitato molto clamore. 
Ieri, però, la morte di Gunn è stata ripresa anche da Deadline che, pur specificando che si trattava dello scrittore 97enne, ha forse preso sottogamba la coincidenza dell’omonimia con il celebre regista e ha involontariamente scatenato il cordoglio di milioni di fan di Guardiani della galassia.

Tanto che il James Gunn regista ha dovuto scrivere un Tweet per rassicurare i suoi ammiratori di essere ancora vivo:

Leggi QUI il Tweet di James Gunn

«Per la cronaca, ho ricevuto dozzine di messaggi da amici e parenti che hanno letto  frettolosamente il titolo di Deadline e si sono presi un enorme spavento. Sono vivo. Si tratta di un altro James Gunn: possa riposare in pace. (Ma, Deadline, potevate forse scriverlo in maniera diversa)», ha twittato il regista.

Non solo James Gunn non è morto, ma è anche impegnatissimo: sta lavorando alla serie The Peacemaker, che vedremo su HBO Max nel gennaio 2022, e al prossimo film DCEU The Suicide Squad.

Foto: Alberto E. Rodriguez/Getty Images for Disney

Fonte: Deadline/Twitter

L’articolo James Gunn è morto? No! Ecco perché il web ne era convinto e il regista ha dovuto smentire proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa