«Johnny Depp è sopravvalutato»: una celebre star di Hollywood dice la sua sull’attore

Negli ultimi anni, Johnny Depp si è ritrovato al centro di numerose polemiche e la sua carriera è stata pesantemente danneggiata, soprattutto per via della causa (ancora in corso) contro l’attrice ed ex-moglie Amber Heard.

Nonostante gran parte dei fan sia dalla sua parte, c’è qualcuno che non lo apprezza e che, soprattutto, lo ritiene “sopravvalutato”: stiamo parlando di Brian Cox, protagonista della serie HBO Succession (recentemente rinnovata per una quarta stagione), che nella sua nuova autobiografia – Putting the Rabbit in the Hat – ha criticato diverse star di Hollywood e personalità di spicco del mondo dello spettacolo, incluso proprio Johnny Depp.

Una delle critiche di Cox mosse nei confronti di Depp è la sua caratteristica capacità, tanto amata dai fan, di trasformarsi in tanti personaggi diversi tra loro. Come possiamo leggere in un estratto della sua biografia: «Anche se sono sicuro che sia una persona simpatica, come attore è così esagerato, così sopravvalutato. Voglio dire, Edward mani di forbice… ammettiamolo, se ti mettono le mani così e il trucco pallido e sfregiato, non devi fare nulla! E infatti non l’ha fatto. E dopo quel ruolo, ha fatto sempre meno».

Cox ha anche raccontato di aver avuto l’opportunità di recitare al fianco di Johnny Depp nel franchise di Pirati dei Caraibi, arrivando a rifiutare il ruolo del Governatore (infine andato a Jonathan Pryce). Oltre alle critiche, rivolte persino a Quentin Tarantino e a Steven Seagal, il libro di Cox include anche molteplici elogi a colleghi quali Alan Rickman e Morgan Freeman.




Leggi la notizia completa