Joker di Todd Phillips è troppo violento: alcuni cinema non lo proietteranno

Perché si è accesa la polemica intorno a Joker film 2019? Il film diretto da Todd Phillips e interpretato da Joaquin Phoenix arriva nelle sale italiane il 3 ottobre, rubando interamente la scena della programmazione di ottobre.
Joker film 2019
Una nuova interpretazione dell’acerrimo nemico di Batman, questa volta con una forte componente drammaticamente realistica. Crudo e violento, tanto da scatenare la psicosi negli Stati Uniti, dove non sono rare le reazioni estreme, spesso conseguenza di fatti accaduti.
Era il 2012 quando l’allora 24enne James Holmes fece irruzione nel cinema di Aurora, in Colorado, sparando sulla folla e uccidendo undici persone. Era in corso la proiezione della prima de Il cavaliere oscuro – Il ritorno, terzo capitolo della trilogia di Christopher Nolan.
In occasione dell’uscita del nuovo Joker, cinque famiglie coinvolte in quel massacro hanno sollevato le loro preoccupazioni. Rivolgendosi ad Ann Sarnoff, ad della Warner Bros, hanno chiesto un cambio di rotta della major, lontano da posizioni pro-armi, con l’obiettivo di costruire comunità più sicure e con meno pistole.
Nessuna censura o attacco diretto al film ma una riflessione che parte da quei drammatici fatti del 2012, che la nuova pellicola sul Joker ha riportato alla mente.
Dalla parte delle famiglie anche Robert De Niro. L’attore – che nel Joker film 2019 interpreta il presentatore di un talk show – si è detto d’accordo con la “chiamata alle responsabilità” rivolta alla Warner Bros. De Niro ha espresso ammirazione per Phillips e Phoenix, sottolineando quanto sia stato fantastico lavorare con loro.
Joaquin Phoenix e Robert De Niro | Foto: Getty ImagesAllarme Joker
Nonostante non siano state registrate vere e proprie minacce, negli Stati Uniti è stata diramata l’allerta sul rischio episodi violenti legati al film. Sotto controllo, in particolare, il dark web. In alcuni cinema, soprattutto le grandi catene, non sarà consentito l’ingresso a chi si presenterà con la maschera di Joker, truccato o vestito come il personaggio.
Ad Aurora, il cinema multisala interessato dalla strage del 2012, ha deciso di non proiettare il film di Todd Phillips. Il regista, in merito a tali scelte e più in generale alle polemiche, si è detto sorpreso. Phillips ha sottolineato di non aver assolutamente voluto glorificare il comportamento violento del protagonista né rendere empatica quella violenza.
Secondo alcuni, infatti, questa nuova versione del Joker metterebbe il personaggio sotto una luce benevola, spingendo gli spettatori a minimizzare il suo comportamento e finendo per compatirlo. Per Phillips, il suo film può offrire una riflessione sulla violenza, non incitarla.
L’articolo Joker di Todd Phillips è troppo violento: alcuni cinema non lo proietteranno proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa