Justice League: Henry Cavill non è un sostenitore della Snyder Cut. Ecco per quale motivo

In questi giorni c’è grande supporto per il movimento “Release the Snyder Cut”, volto a far uscire la Director’s Cut di Justice League firmata da Zack Snyder. Attori come Ben Affleck, Jason Momoa e Gal Gadot hanno aderito con entusiasmo e convinzione, ma uno che non ha fatto sentire la sua voce è Henry Cavill, interprete di Superman nell’Universo DC. 
Il motivo? Qui le parole dell’attore: «Non c’è una ragione particolare. È… voglio dire, mi mancano i miei baffi. Ed è la cosa più importante. E per me [il movimento] è uno straziante reminder che adesso non ho più i baffi. Quindi non volevo scavare nella ferita ancora di più».
Una risposta decisamente ironica e simpatica, non trovate anche voi? Eppure, risatine a parte, sappiate che la vera ragione potrebbe essere un’altra. Ha infatti dichiarato Henry in un’altra intervista: «Non ho visto alcuna Snyder Cut. Non so se esista qualcosa di definibile come Snyder Cut. Di sicuro c’è del footage che è stato probabilmente raccolto in questi anni. Sono sempre interessato a sapere il risultato di certe cose, ma quello è senz’altro un capitolo del mio passato. Preferirei parlare di ciò che succederà in futuro. Il futuro di Superman».
In sostanza, Cavill preferisce dedicare le energie ai suoi progetti futuri, piuttosto che continuare a ripensare al passato, ed è questa la ragione per cui non sostiene la Director’s Cut. Voi che ne pensate al riguardo? Voci di corridoio, ricordiamo, sostengono che questa versione del film potrebbe arrivare in streaming su HBO Max, ma per il momento, siamo ancora tutti in attesa di una conferma ufficiale.
Fonte: KM; RB
L’articolo Justice League: Henry Cavill non è un sostenitore della Snyder Cut. Ecco per quale motivo proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa