Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence & Co. contro Facebook: “Boicottiamo i social per un giorno”

Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence, e un numero nutrito di altre star hollywoodiane e celebrities, sta partecipando a un embargo collettivo di Facebook e Instagram, per 24 ore per tutta la giornata di oggi, in collaborazione con “Stop Hate for Profit“.
L’idea è piuttosto semplice: l’interruzione per un giorno intero (tutto oggi) della pubblicazione di QUALSIASI COSA su Facebook e Instagram, per sfidare Zuckerberg & Co.
 
Ecco cosa ha scritto in proposito sul proprio profilo Instagram Leonardo DiCaprio: «Sono con le principali organizzazioni per i diritti civili del paese – tra cui @ColorofChange, @ADL_National e @NAACP – che oggi hanno invitato tutti gli utenti di Instagram e Facebook a protestare contro l’amplificazione dell’odio, il razzismo e l’indebolimento della democrazia su quelle piattaforme. Uso Instagram e Facebook, ma voglio che siano una forza positiva, non di odio, violenza e disinformazione. Questa dovrebbe essere un’opportunità per Facebook di lavorare con queste organizzazioni e la comunità in generale per renderla una piattaforma migliore e più sicura per tutti. Unisciti a me e non postare nulla per 24 ore questo mercoledì 16 settembre. #StopHateforProfit #Instafreeze».
Jennifer Lawrence gli ha fatto eco, scrivendo su Twitter: «Facebook ignora l’odio e la disinformazione sul proprio social. Non è un errore operativo. Preferisce deliberatamente il profitto rispetto alle persone e alla democrazia».
Tra gli altri personaggi noti che hanno aderito al “boicottaggio” ci sono Katy Perry, Jamie Foxx, Ashton Kutcher, Michael B. Jordan, Sacha Baron Cohen, Naomi Campbell e molti, molti altri ancora.
Ovviamente, la campagna non ha fatto presa solo sui VIP; questo messaggio è stato condiviso da oltre 200 milioni di account su diverse piattaforme multimediali … e cresce di ora in ora. E, in effetti, senza stories, foto, post ad effetto eccetera … Instagram e Facebook saranno piuttosto spogli oggi.#StopHateforProfit è un collettivo che già tempo fa aveva boicottato le pubblicità su Facebook e ha un elenco specifico di richieste.
Tra i cambiamenti che vorrebbe vedere sui social, c’è la rimozione dei gruppi FB che promuovono la violenza; gruppi militari; suprematisti bianchi; che alimentano le teorie del complotto e altri contenuti dannosi; poi, vogliono siano rimossi i messaggi di disinformazione eccetera. 
La questione non è così facilmente risolvibile, però, perché di mezzo c’è il Primo Emendamento della Costituzione americana che garantisce la libertà di stampa e di parola. E quindi, se da una parte è vero, che ci sono delle logiche di profitto dietro al silenzio di Facebook su certe esternazioni di odio o violenza, è pur vero che Facebook non può mettere la museruola a tutti gli utenti di Facebook e Instagram, altrimenti la natura stessa di condivisione della piattaforma sarebbe compromessa.
Quanto alle celebrities che hanno aderito all’iniziativa, va detto che se volessero dare davvero un segnale forte a queste piattaforme dovrebbero impegnarsi con un boicottaggio più lungo, se non addirittura illimitato, ma molti di loro traggono profitti non indifferenti con i loro post e quindi si guardano ben dal prolungare la loro assenza dai social.
E voi cosa ne pensate? Ditecelo sulla nostra pagina Facebook. 
 
L’articolo Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence & Co. contro Facebook: “Boicottiamo i social per un giorno” proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa