Marvel Cinematic Universe, il franchise fa chiarezza sulla timeline di uno dei suoi personaggi [FOTO]

È innegabile che il Marvel Cinematic Universe abbia creato un universo piuttosto ricco, tanto di personaggi quanto di eventi – che partono dal primo Iron Man e ormai proseguono ben oltre la Saga dell’Infinito. Non sempre, però, si è scelta la strada della linearità e di tanto in tanto è necessario un piccolo recap sui protagonisti. La stessa Disney, subito dopo l’uscita di Endgame ha pensato di aggiornare il proprio catalogo sulla piattaforma streaming proponendo tutti i film delle fasi 1-3 in ordine cronologico.

Nonostante questa cura, quasi maniacale, ad oggi emergono alcuni dubbi su Ant-Man, anche se a ben vedere la sua timeline non è tra le più difficili da delineare. Il personaggio è apparso ufficialmente per la prima volta nel suo lungometraggio stand alone nel 2015; successivamente torna nel film corale del 2016 Capitan America: Civil War, dove incontra quelli che saranno i suoi futuri compagni di battaglia. Tra il 2018 e il 2019 arrivano poi Ant-Man And The Wasp e Avengers: Endgame, che chiude la fase tre del MCU.

Tutto semplice no? Eppure, al di là delle sue incursioni ufficiali nell’universo Marvel, il personaggio ha una caratteristica che lo rende unico nel suo genere: la possibilità di ingrandirsi e rimpicciolirsi grazie alla tuta studiata dal dottor Pym. Proprio per questo, la pagina ufficiale Instagram della Marvel UK oggi ha condiviso con i fan un’infografica che ripercorre tutte le trasformazioni di Scott Lang, partendo da una base cronologica.

Il punto di partenza è ovviamente rappresentata dalle dimensioni normali dell’eroe Marvel e la linea del grafico si abbassa ogni volta che il personaggio si è rimpicciolito – raggiungendo il suo minimo quando Scott entra nel regno quantico – evento verificatosi più volte anche in Endgame – mentre tocca i punti più alti nella sua trasformazione in Giant-Man, com’è accaduto in Civil War e nella battaglia finale contro Thanos.

 

 

 
 

 
 

Visualizza questo post su Instagram

 

 
 
 

 
 

 
 
 

 
 

 

Un post condiviso da Marvel UK & Ireland (@marvel_uk)

Non si tratta, tuttavia, di un grafico definitivo, dal momento che nel 2023 è atteso il ritorno su schermo di Scott per il terzo capitolo della saga stand alone, Ant-Man and the Wasp: Quantumania – al momento rinviato al 28 luglio. Ricordiamo, inoltre, che il lungometraggio sarà nuovamente diretto da Peyton Reed – che ha curato i primi due capitoli – e vedrà tornare il cast al completo: da Paul Rudd a Evangeline Lilly fino a Michael Douglas e Michelle Pfeiffer. Sarà presente, secondo le ultime indiscrezioni, anche Corey Stoll – che tornerà a vestire i panni del Calabrone.

Leggi anche: Ant-Man and the Wasp: Quantumania, il nuovo logo del film Marvel manda in confusione i fan [FOTO]

Foto: Marvel Studios




Leggi la notizia completa