Marvel: il guanto di Thanos non era affatto infallibile. Ecco in quale luogo non ha alcun effetto

L’Universo Marvel è decisamente più articolato di quello che gli Studios hanno mostrato finora e ci sono ancora moltissimi aspetti del vastissimo materiale dei fumetti che non sono stati pienamente sfruttati. Non dovrebbe stupire, dunque, che anche le armi ad oggi considerate le più pericolose tra quelle viste nei film, possano avere in realtà dei grandi limiti.

In particolare il pubblico è abituato a pensare al Guanto dell’Infinito come all’oggetto più potente mai utilizzato nel MCU, dal momento che con esso Thanos riesce a manipolare a suo piacimento lo spazio, il tempo e le menti delle vittime prescelte. Eppure anche questo pericolosissimo strumento ha dei limiti, come dimostrato da alcuni albi Marvel dedicati a Sleepwalker. In particolare nel volume scritto e illustrato da Bob Budiansky e Bret Blevins, viene svelato che in un regno in particolare l’arma del Titano Pazzo non ha alcun effetto. 

Nella storia in questione, infatti, uno studente di cinema scopre l’esistenza di un poliziotto alieno intrappolato nella sua mente; in realtà la creatura – per l’appunto Sleepwalker – proviene dal Mindscape, una dimensione che connette le menti di tutti gli esseri senzienti. Non è dunque un semplice invasore; ha tentato piuttosto di impedire ad un’entità maligna di invadere la mente del ragazzo, purtroppo rimanendo prigioniero lui stesso. 

Tuttavia ci sono momenti in cui la creatura aliena può uscire dalla mente di Rick, lo studente, e avventurarsi nel mondo reale. Proprio nel corso di una di queste gite notturne, il poliziotto alieno incontra la Chain Gang, che aveva rubato i suoi poteri proprio durante la Saga dell’Infinito. Il gruppo aveva infatti acquisito forza dopo che Thanos aveva schioccato le dita, cancellando metà della popolazione dell’universo. Tuttavia il potere dell’arma aveva anche creato una frattura dimensionale e Sleepwalker ne ha approfittato per intrappolare i criminali nel Mindscape. 

Proprio mentre l’alieno però cercava di riattraversare la spaccatura, Nebula ha preso il controllo del Guanto e invertito il tempo. Quest’intervento ha ovviamente anche cancellato tutte le azioni commesse dal Titano Pazzo, compresi gli effetti dello snap. Per questo motivo il poliziotto ha dimenticato quanto avvenuto in precedenza, compreso il fatto di aver catturato la gang e di averla intrappolata. Secondo le storie successive infatti, i quattro criminali hanno vagato nel regno per secoli prima di riuscire a tornare sulla Terra; tuttavia, quando sono riusciti a fuggire e tornare a casa, i loro poteri erano intatti. 

Quest’ultimo dettaglio non può che significare che il Mindscape sia un regno dove i poteri dell’arma di Thanos non hanno alcun effetto. La sopravvivenza della Chain Gang implica infatti che quella dimensione abbia delle coordinate spazio-temporali del tutto diverse e autonome, facendo sì che nessuno abbia risentito dello schiocco. 

Al momento il regno citato potrebbe essere introdotto nel nuovo lungometraggio Marvel dedicato a Doctor Strange, in uscita il 4 maggio 2022. Tra i gadget recentemente diffusi infatti c’è anche una statua di Sleepwalker, per cui si può ipotizzare che per la prima volta anche questo regno apparirà nell’Universo Marvel.

Fonte: SR

Leggi anche: Marvel: ecco il look alternativo di Thanos che forse non avevate mai visto prima [FOTO]




Leggi la notizia completa