Marvel Studios, il produttore Kevin Feige contro gli Oscar: «C’è un pregiudizio contro di noi»

Kevin Feige, boss dei Marvel Studios, è tornato a parlare del rapporto tra i film della Casa delle Idee e gli Oscar, esprimendo parole però poco lusinghiere nei confronti dell’Academy.

Il produttore è infatti convinto che ci sia un po’ di pregiudizio ai danni dei prodotti del suo studio da parte dei votanti degli Academy Awards e ha voluto argomentare così, parlandone in un’intervista promozionale ai microfoni dell’Hollywood Reporter: «Penso che, per ciò che concerne gli Oscar, i nostri film partano sempre un po’ svantaggiati per via del grande logo Marvel e di quello che per me è una specie di pregiudizio verso questi film, che certamente esiste ancora». 

Feige si è poi soffermato su alcuni esempi specifici: «Qualche anno fa Black Panther è stato giustamente riconosciuto come il successo che è stato, ma quest’anno abbiamo avuto Shang-Chi. Una grande fetta di pubblico non aveva idea di chi fosse questo personaggio, anche se il lavoro che hanno fatto il regista Destin Daniel Cretton e il suo team è stato a dir poco meraviglioso e, come abbiamo avuto modo di constatare, ha conquistato milioni di persone in tutto il mondo». 

Conclude infine Feige, allegando un’ulteriore nota polemica: «Noi ce ne siamo accorti di sicuro e pure il pubblico se n’è accorto: sicuramente mi piacerebbe che un giorno, prima o poi, anche l’industria possa accorgersene, in modo che il duro lavoro di tutte queste persone possa ricevere l’attenzione che merita».

Che ne pensate delle parole di Feige? Ha ragione a detta vostra o caldeggiate un punto di vista completamente diverso? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti. 

Foto: Getty (Dan MacMedan/Getty Images)

Fonte: The Hollywood Reporter

Leggi anche: Avengers: Endgame, Kevin Feige voleva uccidere tutti gli eroi originali dell’MCU. Il retroscena




Leggi la notizia completa