Meryl Streep ha una scena di nudo in Don’t Look Up. Ma a lamentarsene è stato Leonardo DiCaprio

Don’t Look Up, il nuovo film di Adam McKay con protagonisti Jennifer Lawrence e Leonardo DiCaprio, ha da poco fatto il suo debutto nelle sale italiane e si prepara ad approdare anche su Netflix, dove sarà disponibile a partire dal 24 dicembre. Chi lo ha già visto saprà che esiste una sequenza in cui la presidente Janie Orlean, interpretata da Meryl Streep, viene mostrata di spalle e senza veli sfoggiando un tatuaggio sul fondoschiena.

Si tratta di una scena che è stata realizzata con l’ausilio di una controfigura, dunque, non vediamo l’attrice spogliarsi realmente davanti alla cinepresa, ma solo il suo personaggio, nudo, con il corpo di un’altra donna. Ma tanto è bastato per far storcere il naso a Leonardo Di Caprio, che ha criticato apertamente la scelta del regista parlandone proprio con il diretto interessato. Durante una chiacchierata con il The Guardian, Adam McKay ha spiegato, menzionando Meryl Streep:

«Lei è senza paura. E sì, quella che si vede è una controfigura. Ma sapete chi ha davvero avuto dei problemi con quella scena? Leo. Lui vede Meryl come una regina del cinema… anche se forse la regalità non è un complimento… ma comunque come una figura speciale nella storia del cinema. Non gli piaceva l’idea di vederla con un tatuaggio sul fondoschiena, mentre cammina nuda per un secondo. Mi ha detto qualcosa del tipo: “Hai davvero bisogno di mostrarlo?”. E io ero tipo: “Quella è la presidente Orlean, non è Meryl Streep”. Ma non ha nemmeno battuto ciglio.»

Scritto dallo stesso Adam McKay, Don’t Look Up vanta un cast davvero stellare che oltre a Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence e Meryl Streep, comprende nomi come Rob Morgan, Jonah Hill, Mark Rylance, Tyler Perry, Timothée Chalamet, Ron Perlman, Ariana Grande, Cate Blanchett, Gina Gershon e Himesh Patel.

Qui la sinossi ufficiale:

La laureanda in astronomia Kate Dibiasky e il professor Randall Mindy fanno una straordinaria scoperta: una cometa in orbita all’interno del sistema solare. Il primo problema è che si trova in rotta di collisione con la Terra. E l’altro? La cosa non sembra interessare a nessuno. A quanto pare, avvisare l’umanità di una minaccia delle dimensioni del monte Everest rappresenta un evento scomodo da affrontare. Con l’aiuto del dottor Oglethorpe, Kate e Randall partono per un tour mediatico che li porta dall’ufficio dell’indifferente presidente Orlean e del suo servile figlio nonché capo di gabinetto Jason, fino alla stazione di The Daily Rip, un vivace programma del mattino condotto da Brie e Jack. A sei mesi dall’impatto della cometa, gestire continuamente le cronache e catturare l’attenzione del pubblico ossessionato dai social media prima che sia troppo tardi risulta essere un’impresa incredibilmente comica. Cosa spingerà il mondo intero a guardare in alto?

Leggi anche: Jennifer Lawrence, l’attrice svela perché nel nuovo film ha un dente in CGI: «È stato davvero stupido»




Leggi la notizia completa