Rocky, Sylvester Stallone è quasi morto a causa di Dolph Lundgren: «Stavo per parlare con gli angeli»

In occasione di una recente intervista con il Dailymail, l’attore 75enne Sylvester Stallone è tornato a parlare di un episodio avvenuto sul set di Rocky IV, svelando che a causa di un fortissimo pugno ricevuto dal collega Dolph Lundgren ha quasi rischiato di “parlare con gli angeli”.

A quanto pare, durante la celebre sequenza del combattimento tra il protagonista e il rivale Ivan Drago, l’interprete del pugile russo ha sferrato un colpo talmente potente sul petto di Sly da avergli creato problemi cardiaci.

«Durante il primo round, quando mi mise al tappeto, è tutto reale. Mi polverizzò con pugno e sul momento io non sentii niente, ma più tardi quella notte il mio cuore iniziò a gonfiarsi. Aveva contuso la sacca del pericardio, che è quando il cuore colpisce il petto, come in un incidente d’auto in cui si sbatte sul volante. La mia pressione sanguigna a quel punto è salita a 260, tutti pensavano che avrei presto parlato con gli angeli.»

Per fortuna, in seguito le condizioni dell’attore sono state stabilizzate e tutto è andato per il meglio. Curiosamente, in un’altra intervista Sly aveva rivelato che in origine – e dunque prima ancora dell’incidente che stava per mandarlo all’altro mondo – non aveva preso troppo in simpatia Lundgren, ammettendo che lo trovava fin troppo biondo e perfetto per i suoi gusti. Certo, se si fosse affidato alle sue sensazioni e avesse optato per un altro interprete, magari si sarebbe evitato un ricovero in ospedale… ma al contempo non avremmo potuto vedere il loro celebre scontro e l’ancor più celebre rivalità che animava i due personaggi.

Rocky Balboa e Ivan Drago, ricordiamo, si sono poi incontrati nuovamente dopo decenni anche in Creed II, film del 2018 con Michael B. Jordan che ha portato alla resa dei conti finale dopo la tragica morte di Apollo Creed, causata proprio da Drago. Il film è diretto da Steven Caple Jr. su una sceneggiatura firmata da Sylvester Stallone insieme a Juel Taylor. Del cast fanno parte anche Tessa Thompson (Bianca Taylor), Florian Munteanu (Viktor Drago), Phylicia Rashād (Mary Anne Creed), Tony Bellew (“Pretty” Ricky Conlan), Wood Harris (Tony “Little Duke” Evers), Andre Ward (Danny “Stuntman” Wheeler), Brigitte Nielsen (Ludmila Vobet Drago), Milo Ventimiglia (Robert Balboa Jr.), Robbie Johns (Logan Balboa) e Russell Hornsby (Buddy Marcelle).




Leggi la notizia completa