Rust, i problemi per il film con Alec Baldwin non sono finiti: nuovo incidente sul set

Soltanto qualche giorno fa il nuovo film con Alec Baldwin, Rust, ha fatto molto parlare di sé per i motivi sbagliati. Nel corso delle riprese, l’attore ha accidentalmente sparato ad Halyna Hutchins, direttrice della fotografia per il progetto firmato da Joel Souza.

Fin da subito le autorità hanno chiarito che si sarebbe trattato di un tragico errore; l’attore aveva in mano una pistola per girare una delle scene del film western quando il colpo è esploso. La pistola doveva essere caricata a salve, come da prassi, ma gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda hanno rivelato che l’arma sarebbe stata usata fuori dal set per un gioco tra i membri della troupe. Al momento non ci sono conseguenze per Alec Baldwin: in evidente stato di shock l’attore ha parlato del legame con il resto del cast e ha definito la Hutchins sua amica. A causa della triste vicenda dunque la produzione ha immediatamente bloccato le riprese del film. 

Nonostante questo, però, sembra che la sfortuna stia perseguitando la troupe del film: nei giorni scorsi si è verificato un altro incidente. Uno degli operatori che avrebbe dovuto smontare il set, Jason Miller, è stato morso da un pericolosissimo ragno, l’eremita. I soccorsi, stando a quanto riportano le fonti, hanno portato immediatamente l’uomo nell’ospedale più vicino a Santa Fe – dove fino a poco tempo fa si stavano svolgendo le riprese.

La situazione però è alquanto grave: l’uomo rischia l’amputazione del braccio sinistro; il veleno ha infatti colpito anche la muscolatura dell’arto, arrivando fino alla spalla. Stando alle dichiarazioni della madre di Miller – riportate da TMZ – l’uomo molto probabilmente avrà bisogno anche di un trapianto di tessuti. Solo allora il processo di guarigione potrà iniziare. 

Fonte: TMZ

Foto: Mark Sagliocco/Getty Images for National Geographic




Leggi la notizia completa