SERGIO PASTORE E AICHE NANA’ – Il 18 febbraio un omaggio al Cinema Trevi di Roma

Un pomeriggio speciale, quello di domenica 18 febbraio 2018 al Cinema Trevi di Roma, dedicato alla memoria del regista, produttore e giornalista Sergio Pastore, autore di film quali “7 scialli di seta gialla” (1972), divenuto un cult del thriller italiano, e di documentari di rarissima visibilità, come “San Francesco da Paola. Il taumaturgo della Calabria” (1977); e di sua moglie Aiché Nanà, attrice e ballerina famosissima nel Medio Oriente. Definita la “Grande Vedette du Cinema Turc”, sessant’anni fa approda a Roma dove si trova inconsapevolmente a dar origine all’epopea de “La dolce vita” (la famosa scena dello spogliarello, nel capolavoro di Fellini, è ispirata a lei). Nel 1969 produce e interpreta il film “Edipeon”, proseguendo la carriera cinematografica con autori quali Ettore Scola, Marco Ferreri, Bruce Beresford.

Nel corso dell’omaggio al Trevi, organizzato dalla Cineteca Nazionale in collaborazione con Sara Pastore, saranno presentati i seguenti film: (ore 16.30) “A … come assassino di Ray Morrison” di Angelo Dorigo (1966, 79’), (ore 18.00) “San Francesco Da Paola. Il taumaturgo della Calabria” di Sergio Pastore (1977, 15’), (a seguire) Sergio Pastore un ammirevole indipendente di Graziano Marraffa (2012, 17’).

Alle ore 18.40, dopo le proiezioni, seguirà un incontro con Paolo Baroni, Rino Barillari, Franco Mariotti, Graziano Marraffa, Irma Capece Minutolo, Laura e Sara Pastore, Carlo Riccardi, Gina Rovere. Nel corso dell’incontro un omaggio musicale del soprano Sara Pastore e una presentazione del singolo “Scandalo” di Sara Pastore, gli Alma De Tango e Marco Adami, dedicato alla memoria di Aiché Nanà.

La serata si conclude con la proiezione alle ore 20.15 del film “Edipeon” di Lorenzo Artale (1970, 90′).




Leggi la notizia completa