Strappare lungo la ragnatela: Zerocalcare commenta Spider-Man: No Way Home [VIDEO]

Spider-Man: No Way Home è finalmente arrivato nelle sale cinematografiche e per gli appassionati di fumetti, come vi avevamo anticipato QUI, c’era anche un’altra sorpresa legata al film e targata Best Movie: questo pomeriggio infatti, alle ore 16.00, il fumettista romano Zerocalcare ha commentato con noi il film in una chiacchierata live su Instagram, dialogando col responsabile editoriale di Best Movie e Best Streaming Giorgio Viaro. 

Reduce dall’enorme successo della sua prima serie animata, Strappare lungo i bordi, del cui enorme esito popolare ha anche tracciato un bilancio ai nostri microfoni, il noto autore ci ha raccontato la sua reazione e il proprio giudizio sul terzo capitolo standalone dell’Uomo Ragno nel Marvel Cinematic Universe, che ha fatto registrare incassi record nel suo primo giorno di programmazione. 

«Spider-Man è il personaggio che ha rivoluzionato il mondo di intendere i supereroi, un ragazzino sfigato magnato dal senso di colpa per la storia dello zio. Raccoglieva di più l’identificazione ed è anche il supereroe più iconico, io credevo fosse amico mio», spiega Zerocalcare, per poi parlare dell’evoluzione del personaggio interpretato da Tom Holland negli ultimi film del MCU, in particolare in relazione al rapporto con Tony Stark e ai suoi gadget milionari.

Alla domanda su quale effetto gli ha fatto ritrovare i villain del passato e quale ha retto meglio l’urto del tempo, Zerocalcare chiarisce: «Non sono un fan dei vecchi franchise, sono un ultras del MCU. Lo Spider-Man di Tom Holland mi è piaciuto moltissimo, così come la caratterizzazione dei nemici. I nemici dei vecchi franchise mi piacciono meno, ad eccezione dell’Octopus di Alfred Molina, un cattivo che cammina con le sue gambe e nel quale rivedo il personaggio dei fumetti». 

POTETE AMMIRARE DI SEGUITO LA REGISTRAZIONE DELLA LIVE COMPLETA (per accedere al profilo bisogna essere loggati a Instagram)

 

 

 
 

 
 

Visualizza questo post su Instagram

 

 
 
 

 
 

 
 
 

 
 

 

Un post condiviso da Best Movie (@bestmovie_mag)

Ma non è finita qui: dopo la diretta di oggi, Zerocalcare realizzerà in esclusiva per Best Movie un fumetto con le sue impressioni sul film che sarà disponibile sul nostro sito e sulle pagine social nei giorni successivi all’uscita: un doppio appuntamento assolutamente imperdibile, dunque, per i fan di Spider-Man e di Michele Rech, che nella nostra live ha anche definito Spider-Man: No Way Home «una riuscita origin story di Spider-Man».

Ad alzare l’hype per No Way Home ci aveva pensato Tom Holland, apparso come ologramma (!) alla conferenza stampa italiana del film: in quest’occasione ha sottolineato la responsabilità del ruolo e di come gli abbia cambiato la vita, anche se in questo caso è stato Peter Parker a imparare qualcosa dall’attore inglese. Due giorni fa si è tenuta invece l’anteprima mondiale e, neanche a dirlo, Zendaya aveva incantato tutti con il suo nuovo abito-ragnatela.

Nel cast dell’ultima fatica di Jon Watts anche Jacob Batalon nei panni di Ned, Angourie Rice nel ruolo di Betty Brant, J. K. Simmons in quello di J. Jonah Jameson e Marisa Tomei, che tornerà ad interpretare la Zia May. Al loro fianco, oltre a Jamie Foxx, Alfred Molina e Willem Dafoe, troviamo anche Jon Favreau, J. B. Smoove, Benedict Wong, Thomas Haden Church e Rhys Ifans.

Di seguito la sinossi ufficiale di Spider-Man: No Way Home. 

Per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, viene rivelata l’identità del nostro amichevole eroe di quartiere, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto del Dottor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso.

Foto: (Stefania M. D’Alessandro/Getty Images for RFF; MovieStills)




Leggi la notizia completa