The Danish Girl, Eddie Redmayne è pentito di aver accettato la parte: «È stato uno sbaglio»

il britannico Eddie Redmayne va ad arricchire la lunga lista di attori e attrici che hanno pubblicamente dichiarato di pentirsi di aver interpretato uno specifico ruolo in un film. Il 39enne premio Oscar, durante un’intervista con il The Sunday Times, ha infatti rivelato che oggi non accetterebbe più la parte da protagonista in The Danish Girl.

Bisogna tornare indietro al 2015: Eddie Redmayne è uno degli attori più in voga, forte del suo Oscar come Miglior Attore per l’interpretazione di Stephen Hawking in La Teoria del Tutto. Subito dopo, arriva il film di Tom Hooper su Lili Elbe, la seconda persona a essere identificata come transessuale e a essersi sottoposta a un intervento chirurgico di riassegnazione sessuale. The Danish Girl porta un’altra nomination a Redmayne, ma la statuetta questa volta viene assegnata alla co-protagonista Alicia Vikander.

Già all’epoca si erano registrate numerose polemiche e critiche da parte della comunità LGBT+, delusa dal fatto che per rappresentare un personaggio transessuale sia stato scelto un attore cisgender. Proprio su questo punto è tornato Redmayne nella recente intervista, dove ha dichiarato:

«Non accetterei la parte adesso. Ho fatto quel film con le migliori intenzioni, ma è stato uno sbaglio. La grande discussioni riguardo la frustrazione sul casting è dovuta al fatto che molte persone non hanno ancora voce in capitolo. Ci deve essere uguaglianza, altrimenti continueremo ad avere questo tipo di dibattiti»

Qualche tempo fa, sempre sul tema transessualità, l’attore aveva preso le distanze dai controversi tweet di J.K. Rowling, autrice di Harry Potter e sceneggiatrice della saga prequel spin-off Animali Fantastici, nella quale Redmayne interpreta proprio il protagonista Newt Scamander. Aveva detto:

«Non sono d’accordo con le parole di Jo. Le donne trans sono donne, gli uomini trans sono uomini e le identità non-binarie sono valide. Vogliono vivere le loro vite in pace ed è tempo che gli venga concesso di farlo»

Le parole dell’attore hanno riacceso la polemica su questo tipo di questioni: è giusto o sbagliato che persone di una certa identità o orientamento sessuale interpretino personaggio opposti? Quello di The Danish Girl non è l’unico caso emerso nel corso degli ultimi anni e il dibattito è sempre acceso (spesso con toni sopra le righe).

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Foto: Universal Pictures




Leggi la notizia completa