WandaVision, chi è davvero Scarlet Witch? Il grande indizio del terzo episodio

L’episodio 3 di WandaVision, Now In Color (Ora a Colori), è disponibile su Disney+ e approfondisce definitivamente il mistero e l’intrigo riguardo ciò che sta accadendo nel finto mondo fantasy delle sitcom di Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Vision (Paul Bettany). Naturalmente nel corso del proseguo dell’articolo sono presenti SPOILER sul terzo episodio, per cui vi invitiamo a non proseguire la lettura se non l’avete ancora visto e preferite evitarvi spiacevoli rivelazioni accidentali non gradite. 
 
Wanda e Visione, nello specifico, sono costretti ad affrontare lo strano fenomeno della gravidanza spontanea di Wanda, che porta rapidamente alla nascita di due gemelli.
 
Analizzando attentamente i falsi annunci pubblicitari presenti all’interno di WandaVision, come riporta il sito ComicBook, si potrebbe però pensare – e alcuni fan hanno già formulato la teoria – che Wanda sia in realtà un Mutante Marvel! I primi due episodi hanno lasciato intendere che queste interruzioni pubblicitarie fake abbiano luogo in realtà nella mente di Wanda, che si stacca dal mondo fantastico per ricordare momenti traumatici particolarmente significativi della sua vita.
 
La prima pubblicità (Stark Toaster) era un riferimento ai due giorni che Wanda e suo fratello Pietro avevano trascorso intrappolati tra le macerie con un mortaio Stark; il secondo spot sembrava essere invece un riferimento a Wanda e Pietro che fronteggiavano gli esperimenti mortali del Barone Strucker e della Gemma della Mente. Ma di cosa parla ora questo terzo spot? La strana pubblicità HYDRA Soak Bath Bar vede la donna della pubblicità presentata come una mamma sopraffatta e oberata di fatica in una famiglia degli anni ’70, che riesce a “viaggiare ed evadere senza andare da nessuna parte” facendo un bagno utilizzando una saponetta (Bath bar, appunto) HYDRA, che la trasporta in un regno in stile dea greca, attraverso lo slogan “Trova la dea interiore”.
 
Il tema dell’annuncio pubblicitario è: quando la vita diventa troppo ingombrante, puoi sempre ritirarti in un mondo fantastico nella tua mente per attingere a un potere di natura simile a quella divina sepolta al suo interno. Ovviamente, tutto questo parla di ciò che sta accadendo in WandaVision, ma quella “dea interiore” potrebbe essere un riferimento ai legami con gli X-Men di Scarlet Witch (il cui vero nome è Wanda Maximoff) come mutante appunto.
Secondo la teoria, lo spot HYDRA Soak è un riferimento a qualsivoglia processo traumatico abbia portato Wanda a ritirarsi in questo mondo fantastico con Visione. Dato il riferimento all’HYDRA, organizzazione terroristica immaginaria della Marvel, ci sono due possibilità molto plausibili. La prima: WandaVision ci riporterà retroattivamente ad Avengers: Age Of Ultron e apprenderemo che l’HYDRA, il già citato Strucker, ex-gerarca nazista divenuto leader e fondatore dell’HYDRA, e la Gemma della Mente non hanno dato a Wanda e Pietro Maximoff i loro poteri, e si è semplicemente sbloccata la parte delle loro menti dove quel potere (mutante) già esisteva. La seconda: L’HYDRA del tempo presente ha in qualche modo catturato Wanda, o è entrata in contatto con lei (e il corpo di Visione?) ed è attivamente coinvolta nella sperimentazione forse su entrambi, sbloccando i poteri mutanti di Wanda in una spirale fuori controllo.

 
In ogni caso, il riferimento fatto in questo spot dell’HYDRA Soak sembra chiaro: Wanda Maximoff/Scarlet Witch è molto più potente di quanto si pensasse originariamente, e sta iniziando ad abbracciare quel potere. E se la parola “mutante” verrà presto applicata a lei, l’evento sconvolgente di WandaVision potrebbe rivelarsi la chiamata che finirà per attirare gli X-Men nell’UCM?
 
Ovviamente ci toccherà aspettare i prossimi episodi della serie Marvel per saperlo, ma nell’attesa potete farci sapere, come sempre nei commenti, che ve ne pare di tali supposizioni. 

Fonte: ComicBook

Foto: MovieStills

L’articolo WandaVision, chi è davvero Scarlet Witch? Il grande indizio del terzo episodio proviene da Best Movie.




Leggi la notizia completa